Namastè,

come avrete ben notato è da molto che non aggiorno il blog.

Con alcuni di voi ho il piacere di sentirmi quasi tutti i giorni, grazie ai grandi social network, altri non li sento da un po’ e li messi nella lista dei MISSING IN ACTION. Comunque sia, sono qui per aggiornarvi dopo che sono successi un paio di fatti che mi hanno un attimo lasciato allibito e anche, per un attimo, spaventato.

Ce stata gente che, non in maniera malevola sia chiaro, si è lamentata del fatto che il blog non venisse aggiornato, che non ci fossero più notizie, ecc…

Da un lato gli do ragione, anche io me la prenderei al loro post, ma nel post precedente ne avevo anche specificato i motivi e soprattutto avevo dato buone notizie sul proseguimento del progetto. Ora, dopo questi avvenimenti, però mi sembra il caso di riproporre queste succose novità. Premetto fin da subito che la prima è ufficiale, quindi non è un ipotesi o quant’altro, mentre la seconda è ancora da confermare e per svariati motivi potrò presentarvela soltanto in maniera molto vaga.

 

La prima è questa:

 Un mese e mezzo fa ho incontrato uno dei presidenti dell’associazione culturale veronese CYRANO COMICS, Enrico Nebbioso Martini, e dopo una lunga riunione (al bar…) ho deciso, con una delle nuove leve del team, Andrea Sbrogiò, di entrare nell’associazione e fare dei lavori con loro. Cercherò di essere chiaro e conciso dato che, probabilmente, la scorsa volta non lo sono stato a sufficienza. La Cyrano Comics si propone di presentare e divulgare materiale fatto da disegnatori, sceneggiatori, coloristi, ecc… di Verona e massimo i dintorni, che siano sotto forma cartacea o ludica (più che altro la prima). Nell’accordo siglato (e cioè l’entrare nell’associazione, essendo sia io che il disegnatore originari di Verona) noi avremo l’occasione di essere pubblicati sul giornale che esce in alcune delle fumetterie della nostra città, così da poterci fare conoscere. Ma questo non è tutto. Come casa di pubblicazione comparirà ovviamente il marchio della Cyrano ma come marchio di produzione dell’opera uscirà il nostro, e questo vale per tutti gli altri gruppi che fanno parte dell’associazione in questione. Quindi è un modo per farci pubblicità, per farci conoscere e, allo stesso tempo, aiutare anche la Cyrano, con il nostro contributo, a farsi conoscere a sua volta.

Io ti do una cosa, tu me ne dai un’altra. Funziona un po’ così anche se suona male e gradevole come cosa, e probabilmente non è nemmeno il fine ultimo dell’associazione Cyrano, ma comunque quello è un altro discorso.

Io ne approfitto per ringraziare ancora Enrico e il resto dell’associazione per averci accolti e spero che, il caro Andrea, faccia un ottimo lavoro come suo solito, essendo un ottimo artista dal mio punto di vista, dato che io la mia parte l’ho già fatta scrivendo la sceneggiatura. Quindi ora la palla passa a lui.

 

Questa è la notizia ufficiale.

L’altra è questa, e dovrò presentarvela in maniera blanda, come vi ho già detto. Sarò ancora più breve di prima, quindi cercate di cogliere il senso nel migliore dei modi.

Poco tempo fa ho risentito un mio vecchio amico. Come me questo ha la passione per il cinema. La differenza tra me e lui e che lui è riuscito a trovare il modo per andare a Roma e fare una scuola, io invece sono dovuto rimanere qui e sperare di diventarlo senza un piano di studi. Sentendolo gli parlo del mio progetto. Lui ne legge i fumetti  e mi domanda “hai scritto altre storie? Se si mi manderesti una sceneggiatura?”. Io gli rispondo “certo” e gli mando una storia che stavo scrivendo in quel periodo, e di cui parlerò solo al momento debito. Dio, o forse soltanto la fortuna, ha voluto che questo manoscritto cadesse sotto gli delle persone giuste al momento giusto. Ed è per questo che, ribadisco FORSE, potrebbe venirne fuori un lavoro professionale e serio. Un lavoro ripagato, e che darà modo anche alla MADUSHANI ASSOCIATION (forse non casa di produzione, perché non mi permetterai mai di dirlo a questo livello, ma di sicuro marchio del sottoscritto) di farsi conoscere ad alti livelli. E un ipotesi, che ho dovuto descriversi, ribadisco nuovamente, in maniera blanda. Ma ho formato un team compatto e di persona dotate di intelligente (cosa rara oggi giorno) quindi credo l’avrete colto il senso. Ma mi fermo qui, per non dire altro che possa rovinare il tutto.

 

Chiudendo questa parentesi, prima di dirvi quello che ci aspetta il futuro in generale, vi aggiorno sull’andamento dei lavori degli altri artisti.

 

FABIO DE RENZIS non l’ho più sentito. Credo sia per il fatto che lavora come un mulo quel povero uomo, quindi attenderò pazientemente sue notizie senza tante pretese. Fabio se leggi noi siamo sempre qui.

 

ROBERTO RUSTINI dopo inconveniente sul lavoro, ha dovuto fermarsi con la lavorazione di THE BRIEFCASE, ma essendo attaccato al progetto (e soprattutto avendo firmato una SCRITTURA PRIVATA dove prendeva l’impegno) ha confermato il suo ritorno in scena per questo settembre, dove dedicherà maggior parte del suo tempo al lavoro e lo terminerà, si spera, per il dicembre di quest’anno.

 

MARCO CUTRUFO è il più lavoratore di tutti nel gruppo ed è ormai alla fine del secondo numero di MY NAME IS J.A LONE di cui vi esorto a cercarne il nome su face book, dato che è da oggi un personaggio pubblico, ed a invitare in molti a diventare fan, così da far conoscere la serie. Infatti, sempre da oggi, questa serie, come le altre in futuro (in attesa del fantomatico SITO!!!) ha un blog tutto suo, con foto e articoli sul lavoro.

Lo trovate a questo link: http://mynameisjalone.blogspot.com/

 

GIUSEPPE ARDAGNA è al lavoro, in maniera rallentata però, sul secondo numero di POWER, che speriamo di veder completato per la fine dell’estate. Le premesse poste dall’artista sono delle migliori, quindi io attenderò pazientemente.

 

SARA FLORIS la nuova disegnatrice di THE CHRONICLES OF MORPHEUS è al lavoro sulla serie.

 

ANDREA SBROGIò è al lavoro sulla storia autoconclusiva NO SMOKING PLEASE, sempre sceneggiata da me.

 

TOMMASO SCANDOLA sta iniziando ora la lavorazione del primo numero di ENKI che, da quanto capito nella riunione tenuta ieri a casa sua, terminerà per dicembre. Ho visto lo storyboard e le premesse sono davvero più che notevoli.

 

Parliamo un attimo di me.

Ho terminato da poco le riprese del primo episodio di BATTLEFIELD, che trovate su youtube ai due link che vi posterò sotto. Non è ancora un buon lavoro, dato che metà della pellicola è andata distrutta e ho dovuto montare il tutto come veniva, ma presto inizieremo il secondo episodio, e quello sarà girato con mezzi più professionali e con un team di professionisti (questo grazie alle premesse blande che vi ho citato prima). Io fino al 12 luglio sarà preso del tutto dagli esami universitari, dato che ne ho uno ogni due giorni, ma terminato questo periodo mi mancherà soltanto un esame per terminare il primo anno universitario (sperando di passarli tutti come gli altri) quindi ecco giustificato il fatto della mia assenza, dato che sono sempre dietro ai libri (oltre agli altri impegni citati). Sono al lavoro anche sul secondo numero di WAJIWA dato che è stato richiesto a gran voce da molti (grazie alla pubblicità del gruppo) e speriamo presto di essere chiamati proprio da questi per quella fantomatica intervista in radio, che potrebbe dare ancor più luce al nostro progetto. Spero abbiate capito dalle mie parole blande (sapete a cosa mi riferisco) che se la cosa andasse in porto avrei dei “fondi” (miei ovviamente… il guadagno del lavoro) da poter utilizzare per il progetto. Quindi una mia conquista è una vostra conquista. Quindi non mollate la presa perché ve lo avevo già detto che ci eravamo posti tre anni massimo per fallire o diventare qualcuno. Non sono passati nemmeno nove mesi, quindi credo si possa resistere.

 

Che altro dire se non di fare molta pubblicità al progetto. Ma quando dico molta intendo MOLTA. Fate manifesti, mettete bigliettini in giro. Fate quello che volete, ma dato che riguarda anche voi, io non posso fare pubblicità da solo al progetto, ho bisogno anche del vostro sostegno e aiuto. Dato che so che posso contare su di voi vi rimando al prossimo aggiornamento attendendo una vostra risposta.

BATTLEFIELD EPISODIO PILOTA Parte 1, Parte 2

 

Namastè e complimenti come sempre a tutti voi,

 

 

Alex Steve Renso

Fondatore della MADUSHANI ASSOCIATION